Pellet: il combustibile dal prezzo imbattibile

Fonte: ufficio federale di statistica
2019
luglio = 91.4790
giugno = 90.1363
maggio = 89.8651
aprile = 94.9707
marzo = 97.7769
febbraio = 98.0867
gennaio = 97.1378

 

COMUNICATO STAMPA di proPellets.ch
Riscaldare con i piccoli bastoncini di legno indigeni vale la pena! Ad inizio anno il pellet risultava essere molto conveniente rispetto agli altri vettori energetici.
Secondo l’Ufficio federale di statistica, a febbraio di quest’anno 6 tonnellate di pellet costavano in media 2’230 franchi, ovvero attorno ai 370 franchi a tonnellata.
Confrontato con vettori energetici fossili come l’olio da riscaldamento o il gas, riscaldare con il pellet era fino al 16% più conveniente. Il gas naturale costava 9.23 ct./kWh, l’olio da riscaldamento 8.61 ct./kWh e il pellet 7.75 ct./kWh. Negli scorsi anni il pellet ha sempre avuto un andamento del prezzo stabile attestandosi sempre tra i 7 e i 9 centesimi al kWh, a dipendenza della stagione.

E sono proprio le stagioni il fattore più importante ad influenzare il prezzo del pellet. Per questo motivo nell’acquistare del pellet si consiglia sempre di aspettare le azioni di primavera.

Nel caso dei combustibili energetici fossili il prezzo è molto meno stabile e spesso fluttua in modo imprevedibile, influenzato da un contesto molto più ampio. Chi vuole andare sul sicuro, per il riscaldamento può quindi contare sul pellet: economico, rinnovabile e indigeno.

AGGIORNATO A OTTOBRE 2019 fonte: https://www.propellets.ch/it/riscaldare-con-il-pellet/cifre-e-fatti/prezzo-del-pellet.html