La norma europea distingue la qualità del pellet in tre categorie: ENplus A1, ENplus A2, EN-B.

Per noi consumatori finali che utilizziamo il pellet nella stufa o in piccole caldaie per il riscaldamento domestico, la categoria ENplus  A1 è la più importante perché si basa su criteri severissimi, imponendo  standard qualitativi elevati che indicano i requisiti chimici e fisici del prodotto finito e dettano le procedure per la loro verifica.

Il produttore può impiegare unicamente legno vergine non contaminato, trattato solo meccanicamente. Gli additivi consentiti per migliorare la qualità, ridurre le emissioni e ottimizzare la combustione possono essere impiegati fino a un massimo del 2%..

Manuali ENPLUS 3.0 

Per noi di TicinoContactPellet questo è uno dei criteri con cui il consumatore dovrebbe comparare i vari produttori di pellet.

Per saperne di più
Il 1 agosto 2015 è entrato in vigore il Manuale ENplus versione 3.0. Per garantire un passaggio adeguato ai nuovi requisiti previsti dal Manuale, EPC ha stabilito un periodo di transizione applicabile solamente alle aziende già in possesso della certificazione. Ne consegue che, alla data di entrata in vigore del Manuale ENplus, le aziende già certificate potranno continuare a produrre e commercializzare pellet secondo quanto previsto dalla versione 2.0 del Manuale fino al 31 dicembre 2015.

Informazioni di Agriforenergy  sul nuovo Manuale ENplus (versione 3.0) e sul nuovo marchio di qualità previsto dal Manuale ENplus 3.0.

Da consultare: https://www.energia-legno.ch/home.html